Non toccare il mio amico
nontoccare
Volt apagina
Foto di Valerio Nicolosi
Il teatro dei rifugiati

Un palcoscenico per l’accoglienza
teatro

BdT per l'Active Ageing

PROGETTAZIONE DI UNA BANCA DEL TEMPO PER L'ACTIVE AGEING

di Claudio Fiano

PC_Bdt

Il lavoro si inquadra nel contesto dell'Active Ageing così come definito dal World Health Organization (WHO): “Active ageing is the process of optimizing opportunities for health, participation and security in order to enhance quality of life as people age. It applies to both individuals and population groups” (link) ; vale a dire la possibilità per le persone anziane di continuare ad esprimere il loro potenziale, partecipando alla vita sociale anche dopo la fine dell'età lavorativa.

Musica ed Intercultura

LA MUSICA, STRUMENTO DI EDUCAZIONE
INTERCULTURALE
di Rita Reggimenti

senza_frontiere

L’educazione interculturale è condizione strutturale della società multiculturale, perché avvalora il significato della democrazia, considerato che la diversità culturale va pensata quale risorsa positiva per i complessi processi di crescita della società e delle persone. Pertanto l’obiettivo primario dell’educazione interculturale si delinea come promozione delle capacità di convivenza costruttiva in un tessuto culturale e sociale multiforme.............. (leggi tutto)

Il Tunisino
Seguici su Facebook
Link Utili

link_utili


Loading...

S.O.S. RAZZISMO ITALIA - Via Padova 27, 00161 Roma


Combattere le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza, alla cultura, alla fede professata; contrastare ogni forma di xenofobia e di atti di violenza perpetrati nei confronti di cittadini immigrati, e dei portatori di “diversità”. Sono queste le motivazioni (ed oggi le urgenze) che hanno reso necessario - il 7 ottobre 1989 - un evento realizzatosi in concomitanza con la prima grande manifestazione contro il razzismo nel nostro paese: la nascita di S.O.S. RAZZISMO ITALIA.

 

Leggi tutto...

Notizie


Workshop

 LA VALORIZZAZIONE DELLE COMPETENZE IN ITALIA E NEL CONTESTO INTERNAZIONALE

Workshop:

La validazione delle competenze informali e non formali:

esperienze e best practices

Il sistema di riconoscimento di titoli e qualifiche esteri:

Italia ed Europa

Progetto Qualifichiamoci

Leggi tutto...

Approfondimenti


Testing 2014

TESTING

del Movimento europeo Grassroots Antirazzista in tutta Europa: le discriminazioni razziali sono ancora ad un livello elevato. Ed in Italia?



Stanotte, l'organizzazione della società civile europea General of the European Grassroots Antiracist Movement - EGAM ha condotto a livello europeo il TESTING contro la discriminazione razziale ed etnica nei luoghi di intrattenimento.

 

Comunicato stampa

 

I semi del sapere

I semi del sapere

Sessanta voci di donna tra arte ed artigianato

Roma - 21 Maggio 2014

10:00 - 14:00

Via di Torre Argentina 72

 

Porti insicuri

Porti Insicuri

Le riammissioni dai porti italiani alla Grecia e le violazioni dei diritti fondamentali dei migranti

Rapporto novembre 2013

Medici per i diritti umani

 

Genocidio armeno

Commemoriamo insieme in Turchia

           il genocidio armeno.

genocidio

Nel 1915, secondo un piano preciso, lucidamente applicato, un milione e mezzo di Armeni vennero assassinati dall’Impero Ottomano, allo scopo di distruggere definitivamente la loro cultura e la loro identità.

Gli Armeni furono vittime di un genocidio che avrebbe rappresentato un funesto riferimento per tutti quelli successivi.  Da allora, i governi turchi si sono impegnati a fondo per oscurare questa pagina tragica della storia del Paese. Per anni la sola menzione di questa verità ha suscitato reazioni feroci: dalle minacce alla violenza più brutale e, persino, a vere e proprie esecuzioni.

Il negazionismo alimenta così il razzismo e l’odio contro gli Armeni e altre minoranze non musulmane.

 

Seminario Transnazionale

Seconde generazioni e incontrotra domanda e offerta nel mondo del lavoro

Roma, 5 Dicembre 2013

immagine

AGENDA DEFINITIVA

SINTESI

REPORT

APPROFONDIMENTO

 

Segregare costa

Segregare costa è online

 

copertina

E’ stato presentato oggi a Roma “Segregare costa. La spesa per i ‘campi nomadi’ a Napoli, Roma e Milano”.

Nel rapporto, risultato del lavoro di ricerca realizzato dalla cooperativa Berenice, dall’associazione Compare, dall’associazione Lunaria e dall’associazione OsservAzione, vengono analizzati i fondi pubblici investiti in queste tre metropoli italiane tra il 2005 e il 2011 per l’allestimento e la gestione del sistema dei “campi nomadi”, gli spazi che le istituzioni hanno privilegiato per “ospitare” rom, sinti e camminanti nelle nostre città.

La cifra complessiva è di almeno cento milioni di euro: soldi investiti dalle istituzioni per portare avanti la “politica dei campi”, una politica segregazionista e ghettizzante non solo dal punto di vista spaziale e abitativo, ma anche sociale e culturale. Un sistema che, inoltre, non ha raggiunto risultati significativi in termini di una reale autonomizzazione delle persone.

Alla luce dei dati analizzati e dei risultati emersi, è urgente e necessario che le istituzioni cambino del tutto il proprio approccio, abbandonando soluzioni “temporanee” e “ghettizzanti” per progetti di inclusione abitativa, sociale e lavorativa.

I “piani nomadi” devono e possono essere sostituiti da “Piani di chiusura dei campi nomadi”, prefigurando soluzioni abitative alternative, concordando con i residenti tempi e modalità del cambiamento.

Clicca qui per scaricare la sintesi e il rapporto completo

 


Segregare costa è online

 

COPERTINA3SET

E’ stato presentato oggi a Roma “Segregare costa. La spesa per i ‘campi nomadi’ a Napoli, Roma e Milano”.

Nel rapporto, risultato del lavoro di ricerca realizzato dalla cooperativa Berenice, dall’associazione Compare, dall’associazione Lunaria e dall’associazione OsservAzione, vengono analizzati i fondi pubblici investiti in queste tre metropoli italiane tra il 2005 e il 2011 per l’allestimento e la gestione del sistema dei “campi nomadi”, gli spazi che le istituzioni hanno privilegiato per “ospitare” rom, sinti e camminanti nelle nostre città.

La cifra complessiva è di almeno cento milioni di euro: soldi investiti dalle istituzioni per portare avanti la “politica dei campi”, una politica segregazionista e ghettizzante non solo dal punto di vista spaziale e abitativo, ma anche sociale e culturale. Un sistema che, inoltre, non ha raggiunto risultati significativi in termini di una reale autonomizzazione delle persone.

Alla luce dei dati analizzati e dei risultati emersi, è urgente e necessario che le istituzioni cambino del tutto il proprio approccio, abbandonando soluzioni “temporanee” e “ghettizzanti” per progetti di inclusione abitativa, sociale e lavorativa.

I “piani nomadi” devono e possono essere sostituiti da “Piani di chiusura dei campi nomadi”, prefigurando soluzioni abitative alternative, concordando con i residenti tempi e modalità del cambiamento.

Clicca qui per scaricare la sintesi e il rapporto completo

 

Rom Pride 2013

Roma Pride 2013

Il mondo della tua città.

Incontro tra le comunità: Romanìpe  e Gaginipe.

7 ottobre 2013  ore 10,00

c/c Biblioteca Pier Paolo Pasolini

Viale dei caduti per la Resistenza 410/a, 00128 Roma

 

ROM Pride 2011

ROM Pride Roma 01 ottobre 2011

Con la tua adesione renderai più incisivo l'impegno comune contro ogni tipo di discriminazione!

Scarica la locandina   Comunicato stampa

 

bambini   campo   campo_volont

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

 

 
BdT multiculturale
bdt_logo
Giuda all'Associazionismo
Don't touch my nation
nontoccare
passaporto
SOS INFORMADIRITTI
Conoscere per sapere - sapere per orientarsi
Un progetto di Angela Scalzo
in collaborazione con Paola Schiattarella
Diritti imMediati
L'ITAL UIL
TI OFFRE GRATUITAMENTE CONSULENZA ED ASSISTENZA
OFFERS YOU FREE ASSISTANCE AND SUPPORT
VOUS OFFRE GRATUITEMENT CONSULTATION ET ASSISTANCE
TE OFRECE GRATUITAMENTE ASESORIA Y ASISTENZCIA
Бесплатные консультации ПРЕДЛОЖЕНИЯ И ПОМОЩЬ
AY NAGHAHANDOG NANG LIBRENG SERBISYO SA KOMSULTASYON SA PAGHAHANDA

banner_mgf

antiviolenza_donna_dx

antidiscriminazioni_razziali_dx

antitratta_dx

focus

Carcere

cedaw

sprar

immigrazione

Newsletter periodica d'informazione delle UIL

Rapporto sullo stato dei diritti umani negli istituti penitenziari e nei centri di accoglienza e trattenimento per migranti in Italia

Lavori in Corsa: 30 anni CEDAW
Rapporto annuale dello SPRAR Anno 2009-2010

Immigrazione e asilo nei media italiani
Italia_flag UK_flag

Istat_Logo

Istat

Transatlantic

UNFPA

Ires

L’integrazione nel lavoro degli stranieri e dei naturalizzati italiani

ISTAT La popolazione straniera residente in Italia al 1° Gennaio 2008

Immigrazione Risultati 2009

Rapporto UNFPA Lo stato della popolazione nel mondo 2008

Mappatura delle pratiche sindacali volte a contrastare la discriminazione

unar_logo

progetto_siti

risorse

cittadinanza

trentin

habiba_0


Rapporto UNAR Attività contro la discriminazione razziale Sistema cittadino della Mediazione Interculturale Risorse di Cittadinanza

L’impatto della crisi sulle condizioni di vita e di lavoro degli immigrati

Habiba la Magica

(di Chiara Ingrao)